Quando il Narcisismo è Donna

Quando il Narcisismo è Donna

Nell’immaginario comune il narcisismo è “uomo”. Vi stupireste nello scoprire invece, che il narcisismo si può nascondere anche in abiti seducenti, perchè il narcisismo può essere anche donna.

Nella storia si fa spesso riferimento a uomini che seducono e abbandonano, che maltrattano e che abusano del loro potere e fascino. Tuttavia, esiste anche una versione femminile del Don Giovanni.

Da cosa è caratterizzato il narcisismo nella donna?

Anche le donne possono essere distruttive in amore, attivando giochi di seduzione e manipolazione che sfociano in relazioni altamente disfunzionali, proprio come gli uomini narcisisti.

Le dinamiche relazionali del narcisismo nella donna sono identiche a quelle dell’uomo.

Rispetto agli uomini, le donne narcisiste sono spesso più subdole, furbe, e attuano strategie di manipolazione sottili e raffinate. Per questo motivo è difficile identificarle.

A cosa fare attenzione in una relazione con una donna narcisista?

Vediamo i principali “segnali” a cui far attenzione, così da evitare una donna narcisista qualora la incontrassimo o ne fossimo vittime.

  • Non c’è uno scambio emotivo pieno e profondo. La reale identità dell’altro e di sé è negata o squalificata.

  • L’amore inteso come scambio, intimità, empatia, compassione e fusione con l’altro non può essere accolto e vissuto per una narcisista, che nutre dentro di sé una ferita da colmare e al contempo rinnegare.

  • La narcisista deve essere protagonista nella relazione, ma paradossalmente non può accettare l’idea di un legame amoroso, amicale, filiale sincero e profondo.

  • Non rimanda una sensazione di fiducia e ascolto, perché non è in grado di trasmettere queste emozioni. Può capitare che offra una spalla su cui piangere, o si mostri accogliente e disponibile, ma probabilmente è solo una mossa attentamente studiata. All’occorrenza, userà questa confidenza a suo favore.

  • Si circonda di persone che la desiderano, a vari livelli. Che siano uomini o donne, potenziali partner, amiche, colleghe o altro, per la donna narcisista è essenziale che le persone alle quali dedica tempo ed attenzioni siano accondiscendenti, presenti, disponibili e dipendenti dalla sua approvazione.
Con una donna narcisista si crea un legame difficile da sciogliere perché lei tiene in scacco il suo “entourage”, facendo leva su sensi di colpa, ricatti morali ed emotivi o promesse che non manterrà.
  • La narcisista deve sempre dominare. Nelle relazioni sentimentali prevale un senso di forte passionalità, di controllo, e di godimento del proprio potere nei confronti di colui che ama così incondizionatamente quanto dolorosamente. Con la donna narcisista si instaura, spesso, un rapporto squilibrato di sudditanza psicologica. Lei è l’unica che comanda, decide quale  direzione dare alla relazione, impone le sue regole (insindacabili).
  • Non riesce ad essere spontanea. La donna narcisista è bisognosa d’amore ma incapace di esprimerlo e quest’esigenza la soffoca. È tale la paura di essere sedotta, rifiutata e abbandonata che la spinge ad essere colei che inganna e abbandona.

La donna narcisista si nasconde, in base alla mossa del suo partner, dietro la maschera della freddezza o dell’apparente fragilità. Ma non entra mai in pieno contatto con le sue emozioni.

In conclusione, poiché la donna narcisista non può rievocare alla mente esperienze affettive positive, è devastata dall’insicurezza e dalla mancanza di autostima. Non potendo accettare e integrare quest’aspetto nella propria immagine riflessa allo specchio, va continuamente alla ricerca di una relazione che dimostri a se stessa di essere forte e superiore.

Con una donna narcisista non c’è spazio per una relazione paritaria e sana

Non esistono i ruoli di Amante e Amato ma solo di Vittima e Carnefice, in un’escalation senza fine.

L’altro non è visto nella sua interezza, ma solo come un semplice oggetto che serve a mantenere la facciata di sentirsi appagata e importante.

Nel tempo, la persona narcisista ha imparato perfettamente come comportarsi e come reagire agli scarsi tentativi del suo partner di uscire dall’empasse. Anche se può piangere e arrabbiarsi, lo fa senza essere veramente scossa da questi sentimenti.  Come cita Lowen “il loro impressionante analfabetismo emotivo ha inibito i movimenti interni del corpo”.

Quest’ apparente autocontrollo rinforza la sua posizione pubblica e privata, aumentandone il potere.

L’immagine pubblica che rimanda è di una persona dominante, risoluta, indipendente. All’apparenza sembra non aver bisogno di niente e nessuno, mentre in realtà la donna narcisista è costantemente dipendente dall’ammirazione degli altri.

Tuttavia, il compiacimento dell’altro può appagarla soltanto per un breve periodo di tempo.

Dopo poco, la voce dell’insicurezza, della paura del rifiuto, il terrore dell’abbandono, il dolore, il fallimento tornano a tormentare la sua mente. Questo è ciò che la spinge a ricercare nuove “vittime”; in un circolo vizioso di manipolazione e sofferenza.

Così procede incessante nel suo copione la narcisista, convincendosi che quando troverà “l’uomo giusto” o “la persona per la quale ne varrà la pena”, cambierà atteggiamento e si lascerà amare veramente.

In realtà è solo l’ennesima bugia che racconta a se stessa (e agli altri) pur di non affrontare i propri fantasmi.

E tu cosa ne pensi? Credi ci siano anche altri segnali a cui fare attenzione con una donna narcisista? Rispondi nei commenti.. Mi farà sicuramente piacere leggerti!

Se hai trovato interessante quest’articolo, condividi sui tuoi social ed aiutaci a far conoscere la nostra Love Academy.

Seguici sui Social:

Altri post

Tumori nell'adolescenza e salute sessuale

Tumori nell’Adolescenza e Salute Sessuale

Il periodo dell’adolescenza L’adolescenza rappresenta un periodo critico della vita umana. E’ caratterizzato da profondi cambiamenti che coinvolgono non solo il proprio corpo, ma anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Copy link
Powered by Social Snap